NEWS
  
  CERCA LOCALE
  
 
   ADVERTISING
  
  PRINCIPALE
     Home page
     Chi siamo
     Statuto
     Contatti
     Iscriviti
     Registra il tuo locale
     Link
  TERRITORIO
     Area geografica
     Cenni storici
     La storia a tavola
  ENOGASTRONOMIA
     Vini
     Ricette
     Prodotti tipici
   LOCALI
     Ristoranti
  
  Pizzerie
  
  Pub
     Enoteche
     Vinerie
     Wine-bar
     Bar
     Pasticcerie
  
  Gelaterie
     Artigianato
     Prodotti tipici
     Tempo libero
  INTERAGISCI
      La tua pubblicità
      Cerca locale
      Vota il locale
      Visita il forum
  AREA RISERVATA
      Admin
   ADVERTISING
  
 
 
 
EVENTI E SAGRE
14-12-2008 - Il Ri-Sorso alla mostra Ri-Ciclo

 

Il Ri-Sorso alla mostra Ri-Ciclo

14 dicembre 2008

Cava de' Tirreni (SA)

 

 

RI-CICLO. UNO SGUARDO OLTRE I RIFIUTI

Mostra fotografica con quarantanove opere fotografiche di grande formato e due lastre antisdrucciolo dell’artista Ico Gasparri

Ri-Ciclo. Uno sguardo oltre i rifiuti è una mostra che nasce dall’intuizione di Ico Gasparri, fotografo sociale di professione, dedicata all’interpretazione artistica, attraverso il mezzo fotografico, dei rifiuti differenziati. La mostra presenta 49 opere fotografiche e due lastre antisdrucciolo in alluminio mandorlato con fotografia impressa, sono state scattate principalmente all’interno di impianti di riqualificazione di plastica, alluminio, carta/cartone, legno e vetro di varie aree della Campania, ma anche della Sicilia e del Veneto. E proprio nel segno della continuità e della coerenza, che la mostra viene ospitata a Cava de’Tirreni che, nella raccolta differenziata, è uno tra i comuni più virtuosi d'Italia.
La mostra si svolge nella ristrutturata Galleria Civica d'Arte Santa Maria del Rifugio di Cava de’Tirreni, inaugurata per l’occasione a una nuova vita culturale, dal 14 dicembre 2008 al 18 gennaio 2009, con inaugurazione il 14 dicembre alle ore 19.
Due edizioni recenti della mostra si sono svolte a Napoli, nelle sale di Santa Maria la Nova, sede della Provincia di Napoli e nel prestigioso Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, luogo per eccellenza di sviluppo ed elaborazione del pensiero contemporaneo internazionale, dove sono state avviate alcune importanti attività di monitoraggio e controllo sul territorio che hanno portato all'esplosione dello scandalo dei rifiuti tossici abbandonati nel sottosuolo della Campania. Le due edizioni hanno ricevuto il patrocinio morale della Provincia di Napoli, del Comune di Napoli e della Regione Campania, facendo si’ che rientrassero tra le iniziative che si schierano contro il “sistema della camorra”.
ico.gasparri@fastwebnet.it   www.icogasparri.net

RI-SORSO
l'arte del vino e l'arte del riciclo

Evento abbinato all’inaugurazione della mostra
con degustazione di vini Terra delle Ginestre
Vini nobili da materiali poveri: muffato e botti di castagno

Da un’idea di Maurizio Paolillo, agronomo e cultore delle tradizioni nobili

La tecnologia è l’arte mediante la quale l’uomo ottiene beni destinati a soddisfare i propri bisogni, partendo da materia grezza. È un modo per creare ricchezza, valore aggiunto. E questo vale per tutti i campi, enologia compresa; quando si parte da un’uva apparentemente inutilizzabile per ottenere un vino fine, di pregio, dai profumi e dagli aromi insospettati, il risultato riesce ad essere addirittura sorprendente… Sorprendente come la ricerca artistica di Ico Gasparri mirante a esaltare il comportamento virtuoso dei cittadini e dei comuni che riciclano, come avviene con successo a Cava de' Tirreni, trasformando rifiuti in energia e risorse.

Promessa è un vino muffato, ottenuto da uve Moscato di Terracina colpite dal “marciume nobile”. A provocarlo è un fungo che, in condizioni normali, determina la degradazione totale dell’uva, rendendola inutilizzabile, ma, opportunamente gestito, dà vini dai caratteri assolutamente originali, con profumi di inusuale intensità e gusto lungo e profondo. È alta tecnologia anche l’uso di un vitigno tradizionale poco considerato, da vigne vecchie quasi dimenticate, con l’ausilio di materiali reperiti in loco e comunemente ritenuti inadatti alla vinificazione. È il caso del Lentisco, un bianco da uve Bellone in purezza, antico vitigno autoctono laziale, ottenute da vigneti con oltre mezzo secolo di vita, vinificate in fusti di castagno, per un tempo lunghissimo (fino a 8 mesi). Anche in questo caso il risultato sorprende: un vino dai profumi opulenti di frutta matura e caratteristici sentori di affumicato.

Vini in degustazione:   

•    Promessa 2006 – Lazio IGT
•    Lentisco 2006 – Lazio IGT
Azienda:    Terra delle Ginestre
piccola società cooperativa a r. l.
Via Fornello 94 – Spigno Saturnia (LT) – 0771700297
www.terradelleginestre.it - info@terradelleginestre.it
Enologo    Maurizio De Simone

Addetto Stampa
Mariella Sportello
349/0876658
 


DATA TITOLO
15-10-2010 Fiera d’Autunno di Paduli (BN)
15-10-2010 Salone Industria Casearia,
13-10-2010 Castagnata di San Gerardo
11-10-2010 Sagra P'zzetta 'e Vin Cuott 2010
09-10-2010 Cioccolateano 2010
09-10-2010 Weekend con corso di cucina
08-10-2010 Mostra mercato nazionale del tartufo di Colliano
07-10-2010 Napoli Citta' del Gusto - Sopravvivenza in cucina
07-10-2010 Napoli Citta' del Gusto - Menu' creativo di carne
06-10-2010 24° Raduno di Mongolfiere

 

Associazione enogastronomica “ CAMPI FLEGREI A TAVOLA “  Il cratere del gusto
Via Miliscola, 133 Pozzuoli(NA)
e-mail: info@campiflegreiatavola.it
Tutti i diritti sono riservati.

DESIGNED BY STYLAB