NEWS
  
  CERCA LOCALE
  
 
   ADVERTISING
  
  PRINCIPALE
     Home page
     Chi siamo
     Statuto
     Contatti
     Iscriviti
     Registra il tuo locale
     Link
  TERRITORIO
     Area geografica
     Cenni storici
     La storia a tavola
  ENOGASTRONOMIA
     Vini
     Ricette
     Prodotti tipici
   LOCALI
     Ristoranti
  
  Pizzerie
  
  Pub
     Enoteche
     Vinerie
     Wine-bar
     Bar
     Pasticcerie
  
  Gelaterie
     Artigianato
     Prodotti tipici
     Tempo libero
  INTERAGISCI
      La tua pubblicità
      Cerca locale
      Vota il locale
      Visita il forum
  AREA RISERVATA
      Admin
   ADVERTISING
  
 
 
 
OGGI SU CAMPIFLEGREIATAVOLA.IT
25-10-2010 - MOZZARELLA PIU' SICURA



Mozzarella, detective a caccia del dna:
«Nessuna traccia di diossina»

 

Di Luciano Pignataro

 

Arriva l'esame del dna per scoprire da dove viene il latte usato per la mozzarella di bufala. Proprio così, la prova considerata risolutiva per risolvere i casi più difficili servirà anche per garantire una volta per tutte la qualità del prodotto più importante della Campania oltre la pasta.

L'annuncio è stato fatto da Antonio Limone, commissario dell'istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno nel corso di una conferenza stampa organizzata dalla regione nell'ambito del Salone del Gusto. Aumenta l'import di latte, dalla Germania, ma anche dalla Romania e da altri paesi dell'Est, materia prima sulla quale al momento non c'è alcuna notizia su come vengono allevati gli animali e su quello che mangiano. Si arriva al paradosso di prodotti presentati come made in Italy o made in Campania ma ottenuti con materia prima di altri territori. Ma non è questa l'unica novità.

L'assessore regionale all'Agricoltura Vito Amendolara ha annunciato con soddisfazione che sono arrivati i dati del ministero della Salute: in questo momento, la Campania è una regione a diossina zero. Un risultato ottenuto grazie all'intensificarsi dei controlli e delle verifiche. La conferenza stampa è servita a lanciare poi l'Orsa, ossia il primo Osservatorio Regionale per la Sicurezza Alimentare, tema molto sentito dopo la crisi legata ai cumuli di spazzatura tornata alla ribalta dopo gli scontri di Terzigno e le immagini del nuovo disastro-rifiuti.

In Campania è attivo dal 2007 ma, alla luce delle recenti notizie relative alle sofisticazioni alimentari, l'Orsa ha deciso di presentare alla ribalta internazionale del «Salone del Gusto 2010» la propria attività attraverso una seguita conferenza stampa. Nato come braccio operativo della Regione, l'Orsa ha l'obiettivo di tutelare dalle sofisticazioni e dall'agropirateria internazionale sia il consumatore finale, sia le attività produttive del territorio.

Amendolara ha ricordato l'importante sinergia tra quest'organismo e le forze dell'ordine: «Occorre intanto applicare la tolleranza zero, non fare sconti a nessuno. Inoltre sono necessari Osservatori di questo tipo anche nelle altre regioni perché in tutta Italia c'è un elevato livello di vulnerabilità: negli ultimi quindici anni, gli alimenti stranieri che arrivano qui e vengono trasformati in alimenti italiani senza che questo sia dichiarato ufficialmente, sono aumentati del 50 per cento».

Amendolara ha poi preso le distanze dagli eccessivi allarmismi della stampa: «Sono arrivati giusto ieri i dati del Ministero dell'Ambiente che ci dicono che in Campania non c'è traccia di diossina». Alla iniziativa è intervenuto anche Carlo Petrini, fondatore di Slow Food, che ha tessuto le lodi sia dell'Orsa «capace di rintracciare in tempi molto veloci le sofisticazioni relative alla mozzarella di bufala», sia di Amendolara, «un uomo che conosco bene, che sa di quello che parla perché viene dal mondo contadino.

«L'Orsa - ha affermato Petrini - deve diventare un esempio virtuoso da clonare in altre parti d'Italia. L'Agenzia di Sicurezza Europea si occupa di un territorio troppo ampio, occorrono infatti una serie di strutture più strettamente legate al territorio».

 

Fonte: www.ilmattino.it

DATA TITOLO
31-10-2008 LA CAMPANIA CHE VA'
30-10-2008 CRISI IN ARRIVO ANCHE PER IL VINO
30-10-2008 QUANDO L'AUTOCTONO DEL SUD VINCE NEGLI S
23-10-2008 LA STORIA DEL PALAGRELLO
22-10-2008 IL SANNIO PERDE LA DOP
21-10-2008 DEDICATO A FABIO LOMBARDI
18-10-2008 L'ESPRESSO LA PUGLIA 2009
18-10-2008 L'ESPRESSO BASILICATA/CALABRIA 2009
15-10-2008 L'ESPRESSO ABBRUZZO/MOLISE 2009
15-10-2008 Roccamonfina, festa della Castagna

 

Associazione enogastronomica “ CAMPI FLEGREI A TAVOLA “  Il cratere del gusto
Via Miliscola, 133 Pozzuoli(NA)
e-mail: info@campiflegreiatavola.it
Tutti i diritti sono riservati.

DESIGNED BY STYLAB