NEWS
  
  CERCA LOCALE
  
 
   ADVERTISING
  
  PRINCIPALE
     Home page
     Chi siamo
     Statuto
     Contatti
     Iscriviti
     Registra il tuo locale
     Link
  TERRITORIO
     Area geografica
     Cenni storici
     La storia a tavola
  ENOGASTRONOMIA
     Vini
     Ricette
     Prodotti tipici
   LOCALI
     Ristoranti
  
  Pizzerie
  
  Pub
     Enoteche
     Vinerie
     Wine-bar
     Bar
     Pasticcerie
  
  Gelaterie
     Artigianato
     Prodotti tipici
     Tempo libero
  INTERAGISCI
      La tua pubblicità
      Cerca locale
      Vota il locale
      Visita il forum
  AREA RISERVATA
      Admin
   ADVERTISING
  
 
 
 
OGGI SU CAMPIFLEGREIATAVOLA.IT
05-01-2009 - SOLFITI BYE BYE?



Solfiti bye bye? Goodnews, con riserva!


Di Angelo Di Costanzo

 

Si è scritto di tutto e inventato di tutto pur di (non) condannare l'uso della solforosa nei vini; finalmente arriva dal Sud Africa la tecnologia che tenta di zittire tutti e che è destinata a rivoluzionare il mondo dell’enologia, non soltanto perché renderà il vino del futuro più sano e gradevole, ma soprattutto perché eliminerà definitivamente (?) il temutissimo mal di testa del giorno dopo. Per chi non lo sapesse infatti, questi può essere causato il più delle volte dai solfiti (in particolare il biossido di zolfo) usati di sovente in maniera massiccia per uccidere i microbi indesiderati e limitare l’ossidazione del vino

- da TiscaliJack: La macchina (che ha la forma di un doppio frigorifero e può “filtrare” 4 mila litri di vino ogni ora) progettata nei laboratori di L’Ormarins, nei pressi di Stellenbosch, nel Western Cape Wineland, permette di ridurre quasi a zero questi solfiti attraverso un trattamento con i raggi ultravioletti. La tecnologia si chiama Surepure ed è in fase di collaudo non solo nelle più importanti aziende vinicole sudafricane ma anche in California, Cile, Nuova Zelanda e Australia. Secondo Neil Patterson, responsabile della cantina L’Ormarins, ci vorrà un po’ di tempo prima che le prime bottiglie di questi vini arrivino sul mercato. Ma il passo più difficile, che è sempre il primo, è stato fatto. “Sono fortunato a lavorare per qualcuno che è sempre pronto ad abbracciare nuove tecnologie”, ammette Patterson. “L’uso dei solfiti nel vino è un grosso problema. Infatti, se da una parte controlla l’attività dei micro batteri e previene l’ossidazione, dall’altra non fanno bene alla nostra salute e intervengono anche su elementi che ne caratterizzano il gusto”.

C'è già chi urla - "Dio salvi Neil Patterson!" - ma attenzione, aggiungo io: non ci dimentichiamo dell'alcol !

 


DATA TITOLO
12-06-2009 BIODIVINO
10-06-2009 DI CRISCIO NUOVO PRESIDENTE
09-06-2009 LA CAMPANIA A TUTTO FOOD
08-06-2009 LA FESTA A VICO
03-06-2009 CODA DI VOLPE WINEFESTIVAL
23-05-2009 CANTINE APERTE IN CAMPANIA
23-05-2009 IRPINIA. CANTINE APERTE?
20-05-2009 REPORT VITIGNO ITALIA
08-05-2009 VitignoItalia 2009
06-05-2009 P. INTERNAZIONALE DEL VINO 2009

 

Associazione enogastronomica “ CAMPI FLEGREI A TAVOLA “  Il cratere del gusto
Via Miliscola, 133 Pozzuoli(NA)
e-mail: info@campiflegreiatavola.it
Tutti i diritti sono riservati.

DESIGNED BY STYLAB