NEWS
  
  CERCA LOCALE
  
 
   ADVERTISING
  
  PRINCIPALE
     Home page
     Chi siamo
     Statuto
     Contatti
     Iscriviti
     Registra il tuo locale
     Link
  TERRITORIO
     Area geografica
     Cenni storici
     La storia a tavola
  ENOGASTRONOMIA
     Vini
     Ricette
     Prodotti tipici
   LOCALI
     Ristoranti
  
  Pizzerie
  
  Pub
     Enoteche
     Vinerie
     Wine-bar
     Bar
     Pasticcerie
  
  Gelaterie
     Artigianato
     Prodotti tipici
     Tempo libero
  INTERAGISCI
      La tua pubblicità
      Cerca locale
      Vota il locale
      Visita il forum
  AREA RISERVATA
      Admin
   ADVERTISING
  
 
 
 
OGGI SU CAMPIFLEGREIATAVOLA.IT
10-12-2008 - SALVIAMO LA MELA LIMONCELLA



Trecento agricoltori aderiscono all’appello “Salviamo la mela limoncella”

 

 

Ad appena due giorni dall’annuncio “Salviamo la mela limoncella” hanno aderito 300 coltivatori. Un appello lanciato l’altra mattina a Sorrento, in occasione dell’evento “A Teatro con i Protagonisti, Premio Villa Massa” che ha visto avvicendarsi nomi del calibro di Eyvind Hellstrom, di Oslo, Davide Scabin, di Rivoli, Torino, Heinz Beck, di Roma e Salvatore De Riso di Minori, Salerno. Momento didattico nell’ambito delle Giornate Gastronomiche Sorrentine che da 5 anni si svolgono nella città del Tasso, dal 1 al 20 dicembre. Ora, tra le varie mission, in collaborazione con l’associazione “I luoghi dell’anima” c’è quella di salvare ogni anno un albero, una pianta che, nel tempo, ha vissuto l’oblio e rischia l’estinzione. L’operazione gode anche dell’appoggio del Ministero delle Politiche Agricole, Forestali e Alimentari e dell’assessorato all’agricoltura, retto da Andrea Cozzolino, della regione Campania. Ma, soprattutto, dovrà vedere uniti coltivatori, ristoratori, consumatori.

“L’idea è di poter unire le forze per salvare quella biodiversità che per secoli ha garantito una grande varietà di gusti e di tradizioni culinarie, specie in Costiera sorrentina ed amalfitana” ha affermato Stefano Massa, ad della casa produttrice del famoso limoncello. Come salvare, dunque, alcune piante tipiche del territorio a rischio estinzione?

Stefano Massa di Villa Massa, patrón dell’iniziativa insieme con Livia e Alfonso Iaccarino che, da anni, nel loro orto “Le Pericciole” di Sant’Agata sui due Golfi, hanno cercato, trovato e reimpiantato alberi e ortaggi recuperati da contadini del luogo, a Giuseppe Aversa, dinamico presidente del consorzio ristoratori sorrentini e altri imprenditori hanno deciso di allargare questo sos. Ora a dare il primo segnale concreto i soci della cooperativa agricola Solagri, il cui presidente Mariano Vinaccia ha ritirato l’altro ieri la pianta numero 0 dal presidente della commissione agricolutura della Camera, l’onorevole Giuseppe Russo. “Azioni come queste promosse da Villa Massa sono da sostenere e diffondere” ha dichiarato Russo “grazie all’impegno comune di imprenditori, operatori e dello Stato possiamo raggiungere obiettivi di riqualificazione e promozione del patrimonio agricolo e, di conseguenza, del comparto produttivo, turistico, gastronomico”.


DATA TITOLO
05-05-2019 QUINTO QUARTO, DAL TRIPPAIOLO AL CARNACU
02-05-2017 MALAZE' IL TEMPO NECESSARIO
20-02-2015 "Ci Vdiamo DOP"
21-12-2014 AUGURI E MENU' DI NATALE
18-12-2014 BUON FESTE DA TUTTI NOI
23-11-2014 Il Mercato di CortoCircuito Flegreo
03-09-2014 Aspettando Malazè 2014
04-08-2014 malazè: I sei itinerari
05-06-2014 Anteprima malazè 2014
29-04-2014 #malaze2014 aspetta te!

 

Associazione enogastronomica “ CAMPI FLEGREI A TAVOLA “  Il cratere del gusto
Via Miliscola, 133 Pozzuoli(NA)
e-mail: info@campiflegreiatavola.it
Tutti i diritti sono riservati.

DESIGNED BY STYLAB